La vita è fatta (sorpresa sorpresa) di diverse tappe, tutte diverse tra loro. All’infanzia segue l’adolescenza, poi l’età adulta ed infine la vecchiaia, ognuna con passaggi e caratteristiche proprie, differenti da una tappa all’altra. Le differenze sono visibili anche in campo sessuale: le tappe di un bambino, non sono le stesse di un adolescente, ma l’adolescente è passato per le tappe dell’infanzia. Ogni fase va affrontata secondo logiche e regole diverse, ma se ciò sembra scorrere in maniera più fluida nelle prime tre, non è così nell’ultima tappa. Si invecchia, il corpo e la mente iniziano a perdere qualche colpo di tanto in tanto e poi… arriva la pensione. Agognata meta dopo una vita di lavoro e sacrifici, la pensione ha però anche dei lati negativi. Si ha tanto tempo libero, al quale non si è abituati dopo quaranta anni di lavoro; il lavoro non è più determinante per l’uomo a livello di status, dato che i pensionati sono visti tutti uguali, senza differenze di ruolo… si potrebbe dire che “la pensione è una livella”, parafrasando la celebre frase di Totò.

Per le donne invece giunge la menopausa e si perde il ruolo materno che si aveva nei confronti dei figli, ormai divenuti adulti ed autonomi. La buona notizia è che a livello sessuale, oltre al naturale peggioramento delle prestazioni dovuto all’invecchiamento, cambia poco, anzi il sesso over 65 ha anche diversi vantaggi.

 

 

 

 

 

 

Primo fra tutti un rafforzamento del sistema immunitario nei soggetti che hanno rapporti almeno due volte a settimana. Il sesso migliora anche la resistenza allo stress che, strano ma vero, colpisce le persone in pensione per i motivi citati in precedenza. I miglioramenti si vedono anche nella memoria, nel sonno, che diventa più pensate e continuo e nella diminuzione della pressione sanguigna. Ovviamente, l’attività sessuale produce un aumento delle pulsazioni cardiache, risultando come una ginnastica per il muscolo cardiaco.

I vantaggi sono molti, e tutti di grande importanza, purtroppo però il sesso in età avanzata va incontro a molti pregiudizi. Un anziano interessato al sesso è un pervertito, l’attività sessuale è uno sforzo dannoso per gli anziani eccetera. Come al solito, i problemi maggiori in campo sessuale si incontrano a livello di mentalità sociale, cambiando questa, i benefici che si ottengono sono notevoli.

Anche in questo caso, Erogelle risulta molto utile: in età avanzata, applicandolo quotidianamente, si ottiene un forte aumento del microcircolo cutaneo in grado di migliorare la qualità della vita sessuale e ottenendo un ringiovanimento degli organi sessuali femminili, colpiti dall’avanzamento dell’età.